Lista delle sezioni presenti in questa pagina:

Musei Civici di Arte Antica
Comune di Ferrara

Massimo Montanari


 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu dei servizi
Museo della Cattedrale
 

salta i contenuti e vai al sommario
Massimo Montanari
Anatomia di un capolavoro 2019: i relatori

Massimo MontanariMassimo Montanari (1949) è professore ordinario di Storia medievale presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna, dove insegna anche Storia dell’alimentazione e dirige il Master Europeo “Storia e cultura dell’alimentazione”. Insegna inoltre all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. È ritenuto, a livello internazionale, uno dei massimi esperti di storia dell’alimentazione. Il suo interesse di studioso si rivolge soprattutto a due filoni di ricerca, quali la storia agraria e la storia dell’alimentazione, assunte come chiavi di lettura imprescindibili per la ricostruzione della società medievale in ogni suo aspetto costitutivo. Nell’ambito di tali ricerche, particolare risonanza è da attribuire agli studi condotti sulla storia dell’alimentazione, intesa come fonte privilegiata per indagare la storia dell’uomo su più livelli, dall’economia alle istituzioni, dalla vita quotidiana alla cultura.

Ha tenuto seminari e conferenze in molti paesi europei, in Giappone, Stati Uniti, Canada, America latina. Nel 1992 è stato professore ospite presso l'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Nel 1993 ha tenuto un corso di lezioni presso l'Università di California a Los Angeles. Nel 2001 ha tenuto un ciclo di seminari in quattro diverse università del Giappone. Nel 2007 è stato professore ospite sulla cattedra internazionale della ULB-Bruxelles. Nel 2008 ha tenuto un ciclo di lezioni in sei differenti università canadesi.

Dirige una collana editoriale (Biblioteca di Storia Agraria Medievale) per la Cooperativa Libraria Universitaria Editrice di Bologna. È consulente e collaboratore della casa editrice Laterza. È stato tra i fondatori della rivista “Food & History”, pubblicata dall'Institut Européen d'Histoire et des Cultures de l'Alimentation (Tours), e ne è stato il direttore fino al 2008. È membro del comitato scientifico dello stesso IEHCA.

È membro del comitato direttivo del Centro Italiano di Studi sull'Alto Medioevo di Spoleto. Nel 1997 ha fondato, assieme a colleghi di altre università italiane, il “Centro di studi per la storia delle campagne e del lavoro contadino”, con sede a Montalcino (Siena), di cui è presidente.

Nel 2002 è stato insignito dal presidente Azeglio Ciampi del titolo di Ufficiale all’onore della Repubblica per meriti scientifici. Nel 2012 gli è stato conferito dall’Istituto di Francia il Premio Rabelais, un nuovo premio destinato a personaggi che si sono segnalati internazionalmente nello studio, nella diffusione e nella promozione della cultura del cibo.

Dal 2013 è membro associato dell’Académie Royale de Belgique (Classe des Lettre set Sciences morales et politiques).
 
torna al sommario


 
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0
© Museo della Cattedrale, Ferrara | Ultimo aggiornamento: 15-10-2019 | Note legali | Numero visitatori: 190