Lista delle sezioni presenti in questa pagina:

Musei Civici di Arte Antica
Comune di Ferrara

Aldo Galli


 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu dei servizi
Museo della Cattedrale
 

salta i contenuti e vai al sommario
Aldo Galli
Anatomia di un capolavoro. Edizione 2018: i protagonisti

Aldo GalliAldo Galli è nato a Parma nel 1967. Si è laureato a Siena con Luciano Bellosi nel 1991 e ha poi conseguito il Dottorato di ricerca presso l’Università di Torino. A Firenze, è stato borsista presso la Fondazione Roberto Longhi e l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento.

Dopo aver conseguito l’idoneità al concorso nazionale, nel 2000 prende servizio come Storico dell’arte presso la Soprintendenza per i beni storici e artistici della Liguria. La sua attività didattica inizia come docente a contratto nelle Università di Siena e dell’Aquila. Nel 2005 è assunto come ricercatore di Storia dell’arte medievale presso l’Università di Trento, dove nel 2008 – sempre come vincitore di concorso – diventa professore associato di Storia dell’arte moderna. Nel 2014 consegue l’idoneità per il ruolo di Professore ordinario.

I suoi interessi e le sue ricerche sono principalmente rivolti alla scultura e alla pittura del Tardo Medioevo e del Rinascimento in Toscana, Liguria, Emilia, Lombardia e Veneto e si sono tradotti in numerosi saggi pubblicati sia in riviste scientifiche che in volumi collettivi, oltre che nei libri su I Pollaiolo (Milano, 2005) e su Lorenzo Ghiberti (Firenze-Roma 2005). I suoi studi prediligono le aree e i contesti meno indagati della storia dell’arte italiana, connotandosi per una stretta aderenza all’opera, indagata con gli strumenti dell’analisi stilistica e dell’attribuzione, della ricerca storica sulla committenza, dell’iconografia. Tra le molte mostre cui ha collaborato o che ha curato la più recenti sono: Mantegna (Parigi, Louvre, 2008-2009); Da Jacopo della Quercia a Donatello. Le arti a Siena nel primo Rinascimento (Siena, Santa Maria della Scala, 2010); La Primavera del Rinascimento (Firenze, Palazzo Strozzi e Parigi, Louvre, 2013-2014); Le Dame dei Pollaiolo (Milano, Museo Poldi Pezzoli, 2014-2015); Scultura del Quattrocento in legno dipinto a Firenze (Firenze, Uffizi, 2016); Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il Rinascimento di Francesco Verla (Trento, Museo Diocesano 2017). 

È redattore delle riviste "Prospettiva" e “Studi trentini di scienze storiche”.

Dal 2014 è membro del Collegio Scientifico della “Fondazione Federico Zeri” presso l’Università di Bologna.
 
torna al sommario


 
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0
© Museo della Cattedrale, Ferrara | Ultimo aggiornamento: 07-09-2018 | Note legali | Numero visitatori: 81