Lista delle sezioni presenti in questa pagina:

Musei Civici di Arte Antica
Comune di Ferrara

Anna Melograni


 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu dei servizi
Museo della Cattedrale
 

salta i contenuti e vai al sommario
Anna Melograni
Anatomia di un capolavoro 2017: i relatori

Giovanni Vendramin, Antinfonario II, carta 4vAnna Melograni nasce a Bologna nel 1960. Nel 1979 prende il diploma di maturità classica al Liceo statale T. Tasso di Roma, dopo aver frequentato un anno di liceo americano presso la Southwest High School di Minneapolis, avendo vinto una borsa di studio dell’American Field Service (AFS), che le consente di ricevere anche il diploma di scuola secondaria americana. Nel 1985 si laurea in Storia dell’Arte Medievale all’Università di Roma La Sapienza con Francesco Gandolfo. Nello stesso ateneo consegue, anni dopo, il diploma di specializzazione in Storia dell’Arte Medioevale con Angiola Maria Romanini. Nel 1989 vince una borsa di studio triennale, bandita del Ministero della Pubblica Istruzione, per frequentare un corso di Master in Histoire de l’Art all’estero, in particolare a Losanna con Carlo Bertelli. Nel 2008 ottiene il PhD in Art History presso la University of Sussex, discutendo una tesi con Evelyn Welch sul costo e la produzione dei codici miniati rinascimentali.

Dal 1991, dopo aver superato un concorso pubblico, lavora al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con la qualifica di funzionario – storico dell’arte. Al momento, svolge il suo incarico presso la Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Dal 2003 fa parte della redazione del Bollettino d’Arte, la rivista trimestrale del ministero. Tra il 2004 e il 2007 ha insegnato come professore a contratto di Storia della miniatura e dell’ornamentazione del manoscritto all’Università di Siena (Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo). Dal 2008 cura il blog http://www.miniaturaitaliana.com/blog/ da lei stessa creato.

Ha pubblicato sulle principali riviste italiane spesso, ma non sempre, occupandosi di temi legati alla miniatura italiana (tra cui Paragone, Rivista dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte, Storia dell’Arte, Bollettino d’Arte, Aevum, Italia Medioevale e Umanistica, Arte Cristiana). Nel corso degli anni ha partecipato a mostre, convegni e libri, contribuendo con schede e saggi. Tra questi si ricordano: Liturgia in figura, Città del Vaticano 1995; Dalle collezioni all’arredo. Opere dei musei negli uffici e nelle sedi di rappresentanza dello Stato. La ricostruzione delle collezioni, Roma 1997; Abitare la storia. Le dimore storiche-museo. Restauro, sicurezza, didattica, comunicazione, Torino 1997; Libri e lettori a Brescia tra Medioevo ed età moderna, Brescia 2002; The Material Renaissance: Costs and Consumption in Italy, 1300-1650, Manchester 2007; Matthias Corvinus, the King. Tradition and Renewal in the Hungarian Royal Court, 1458-1490, Budapest 2008; Trade in Artists’ Materials: Markets and Commerce in Europe to 1700, London 2010; Come nasce un manoscritto miniato, Modena 2010; Forme e storia. Scritti di arte medioevale e moderna per Francesco Gandolfo, Roma 2011; Oro dai Visconti agli Sforza. Smalti e oreficeria nel Ducato di Milano, Cinisello Balsamo 2011; Le miniature della Fondazione Giorgio Cini. Pagine, ritagli, manoscritti, Cinisello Balsamo 2016.

Per un elenco completo delle sue pubblicazioni, si veda  http://www.miniaturaitaliana.com/blog/info-2/publications/
 
 
torna al sommario


 
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0
© Museo della Cattedrale, Ferrara | Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 | Note legali | Numero visitatori: 78