Lista delle sezioni presenti in questa pagina:

Musei Civici di Arte Antica
Comune di Ferrara

Omaggio a Biagio Rossetti muradore, architecto, inzignero nel Cinquecentenario della sua morte


 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu dei servizi
Il Palazzo Ducale Estense
 

sei in: Palazzo Ducale Estense > Eventi a Palazzo Ducale > Omaggio a Biagio Rossetti muradore, architecto, inzignero nel Cinquecentenario della sua morte
salta i contenuti e vai al sommario
Omaggio a Biagio Rossetti muradore, architecto, inzignero nel Cinquecentenario della sua morte

SALONE D'ONORE
Omaggio a Biagio Rossetti muradore, architecto, inzignero
nel Cinquecentenario della sua morte

MOSTRA DI CLAUDIO GUALANDI
Ferrara, 14 ottobre - 14 novembre 2016

Omaggio a Biagio Rossetti muradore, architecto, inzignero nel Cinquecentenario della sua morteNel 2016 ricordiamo, a Cinquecento anni dalla morte, il celebre architetto ferrarese della Corte Estense Biagio Rossetti (1447 ca. - 1516): urbanista, ingegnere civile e militare, è riconosciuto da diversi studiosi come l’artefice principale dell’Addizione Erculea, il famoso piano regolatore ante litteram voluto da Ercole I d’Este e realizzato a partire dal 1492. Rossetti fu impegnato altresì come progettista, direttore dei lavori o “imprenditore edile” nella costruzione di chiese, palazzi e fortificazioni.

Nell’occasione, Claudio Gualandi ha voluto dedicare una mostra, per molti aspetti sorprendente, proprio al grande architetto che modificò il volto di Ferrara secondo un’inedita visione del Rinascimento, mediata dalla tradizione locale. Ed ecco che, osservando le opere esposte, siamo “rapiti” dalla perfezione con la quale l’artista delinea i principali edifici rossettiani della città e le mura. Allo stesso tempo siamo coinvolti dal vortice frenetico dei personaggi, simbolici o alternativamente allegorici e farseschi, che si stagliano davanti alle architetture rinascimentali, evocando vicende e situazioni reali o leggendarie legate ad ognuno dei complessi monumentali fonte d’ispirazione.

La mostra, riprendendo alcuni temi cari all’autore, celebra il Rossetti con 14 stampe su tela di grande formato, ottenute in ambiente multimediale grazie alla preliminare esecuzione di disegni a china.

Nelle opere emerge da una parte la considerevole padronanza tecnica, esaltata dal rigore e dall’accuratezza formale del tratto, dall’altra il gusto teatrale della rappresentazione. Riconosciamo così l’anima colta dell’artista, unita ad un temperamento a volte satirico e persino burlesco. Perciò nelle raffigurazioni proposte convivono, in una combinazione molto efficace e personale, i riferimenti ad alcuni grandi incisori del Novecento e il legame ideale con i più noti vignettisti italiani degli ultimi decenni, oltre ad una certa fascinazione per il mondo circense.

Si tratta di tavole per lo più in bianco e nero che, riprendendo alcuni elementi compositivi cari all’autore, rivelano la grande esperienza di Gualandi maturata come grafico pubblicitario e illustratore, insieme alla fantasia dello scenografo e del costumista; ma egli si serve di queste doti, acquisite nell’ambito di una quarantennale attività, per indirizzare le sue opere verso un’appassionante avventura estetica, all’interno della quale interagiscono aspetti concreti e fantastici sempre in equilibrio tra loro. Tutto ciò determina nell’osservatore un mix di sensazioni che solo un vero artista può offrire. (testo di Francesco Scafuri, curatore della mostra)

Questa mostra doveva essere condivisa con l’architetto Claudio Bernardi, caro amico dell’artista e prematuramente scomparso. A lui è dedicata.

INAUGURAZIONE: venerdì 14 ottobre - ore 17.00
Intervengono: Massimo Maisto, vicesindaco, assessore alla Cultura; Aldo Modonesi, assessore ai lavori Pubblici e ai Beni Monumentali; Francesco Scafuri, responsabile Ufficio Ricerche Storiche.
 
INFORMAZIONI
La Mostra è visitabile dal 14 ottobre al 14 novembre 2016, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00. L'ingresso è gratuito.




 
 
torna al sommario


 
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0